In caso di ICTUS ci sono solo 60 minuti di tempo per salvarsi: ecco cosa si deve fare…

Loading...

L’ictus è un malattia caratterizzata da rapida e improvvisa comparsa di sintomi e segni riconducibili a un deficit focale del linguaggio, della vista, della sensibilità e del movimento o dell’insieme di tutte queste funzioni cerebrali per una riduzione dell’apporto di sangue a una zona del cervello dovuto a occlusione di un vaso (infarto cerebrale), o alla rottura di un vaso (emorragia intracerebrale). Esiste anche un’altra forma dovuta alla rottura di un aneurisma cerebrale.
Molti studi dimostrano che l’ictus è una patologia multifattoriale, dovuta alla presenza di diversi fattori di rischio. Ma tutti gli esperti concordano nel dire che il riconoscimento rapido dell’attacco resta fondamentale per salvarsi la vita.
Per avere la massima efficacia dai trattamenti è consigliabile arrivare in ospedale al massimo entro 60 minuti. Come nelle malattie cardiache, anche un solo minuto può fare la differenza. Il trattamento con i farmaci infatti è efficace se eseguito entro 4 ore dall’inizio dai sintomi, mentre sono 6 le ore preziose per il trattamento dei vasi più grandi con la trombectomia meccanica, in cui viene inserito uno stent di ultima generazione, una sorta di piccola molla, che rimuove l’ostruzione e ripristina l’afflusso di sangue e ossigeno.

loading...

Tra i fattori di rischio ci sono: il sesso maschile, la familiarità e l’età avanzata, ma la gran parte lo sono come l’abitudine al fumo, l’ipertensione arteriosa, la dislipidemia (cioè la colesterolemia totale con valori elevati e contemporaneamente di colesterolo HDL troppo basso) o la presenza di diabete non correttamente gestito. Anche l’eccessivo consumo di sale è nella lista nera.
Questi i campanelli d’allarme: debolezza e immobilità di una metà del volto; di uno degli arti; della metà del corpo che può essere anche interessata da formicolii. Incapacità di esprimersi o di capire chi sta parlando; oscuramento o perdita della visione da un solo occhio, sensazione di vertigine, di sbandamento o di forte mal di testa. Tutti segnali per i quali è meglio andare subito al pronto soccorso.
Sono queste le cose importanti da condividere su facebook, salviamo vite umane!!

Loading...